ISA INFORMA OTTOBRE 2013 - NEGLI SPAZI CONFINATI

                              ***** NEGLI SPAZI CONFINATI *****

                         

Gli spazi confinati (serbatoi, silos, recipienti, reti fognarie, cisterne, etc) sono spesso teatro di numerosi incidenti mortali e infortuni gravi, a volte ulteriormente aggravati da un soccorso inadeguato e improvvisato.

Il nuovo DPR n. 177/2011 sottolinea l’importanza della formazione preventiva per il personale chiamato ad operare negli spazi confinati e in particolare sancisce che, per avere la qualificazione ad operare in tali condizioni è necessario il “possesso di dispositivi di protezione individuale, strumentazione e attrezzature di lavoro idonei alla prevenzione dei rischi propri delle attività lavorative in ambienti sospetti di inquinamento o confinati e avvenuta effettuazione di attività di addestramento all’uso corretto di tali dispositivi, strumentazione e attrezzature”.

Noi della DPI Sèkur desideriamo diventare il Vostro partner negli spazi confinati, offrendovi non solo articoli di altissima qualità e affidabilità, ma soprattutto la nostra pluriennale esperienza, assistendovi nella scelta dei prodotti e nella formazione per il loro utilizzo. Ecco lo scopo di questo volantino, raccogliere in un unico documento i dispositivi che riteniamo indispensabili per il vostro lavoro negli spazi confinati, presentandone le principali caratteristiche tecniche.

                                 

                   
PROTEZIONE DELLE VIE RESPIRATORIE
                           Respiratori a presa d’aria esterna

                                    APPARECCHIO TIPO A

                               

L’apparecchio Tipo A è un respiratore a presa d’aria esterna, progettato per fornire aria respirabile ad operatori che devono entrare a lavorare in spazi ristretti o ambienti con possibile presenza di contaminanti tossici/nocivi. E’ un dispositivo a norma EN 138 e può essere usato in ambienti dove le concentrazioni di tossici nell’aria non superino il limite di 1000 volte il TLV. L’apparecchio deve essere impiegato nelle seguenti condizioni:

-quando il contenuto di ossigeno nell’ambiente scende sotto il 17%,

-quando il genere e la concentrazione  dei tossici è sconosciuta,

-quando il tipo, la combinazione e la concentrazione esclude l’ impiego di apparecchi filtranti,

-quando il luogo di lavoro è sconosciuto,

-quando non è possibile allontanarsi subito da luoghi pericolosi,

-quando anche in concentrazioni minime, il tossico è nocivo alla salute,

-quando la composizione dell’atmosfera ambientale può variare rapidamente (per esempio in stanze strette, fosse, serbatoi, canali). 

Il respiratore Tipo A standard è composto dall'apparecchio base, dalla maschera a pieno facciale Selecta o Sfera  (con raccordo filettato EN 148/1) e da un tubo di aspirazione (5 m/10 m/ 20 m). Utilizzo senza unità soffiante. Certificato EN 138. 

L’Apparecchio Tipo A è disponibile nella versione assistita da un elettroventilatore e rappresenta la soluzione ideale per attività prolungate, garantendo un flusso costante di aria. Il respiratore Tipo A a ventilazione assistita è composto dall'apparecchio base, dall’unità soffiante, dalla maschera a pieno facciale Selecta o Sfera (con raccordo filettato EN 148/1) e da un tubo di aspirazione (5 m/10 m/ 20 m/ 35 m). Utilizzo con unità soffiante.  

Certificato EN 138.

                                     Apparecchi ad aria di rete

                                                  AIRLINE AP/A

                                                      

L’Airline AP/A è un apparecchio per l'erogazione di aria respirabile, mediante collegamento a rete di aria compressa o bombole di grande capacità, dotate di riduttore di pressione. Prodotto consigliato per lavori in spazi confinati (D.P.R. 177/2011).

Erogatore a domanda, in sovrappressione, mod. E400 AP/A, applicabile alla maschera con raccordo filettato speciale (con filettatura M 45x3 conforme alla EN 148/3). Si commuta automaticamente dalla condizione di stand-by senza erogazione alla condizione di funzionamento in sovrappressione per effetto del primo atto respiratorio da parte dell'operatore. Alimentazione con aria compressa respirabile (EN 132), a pressione compresa tra 5 e 8 bar. Completo di cintura in fibra sintetica, tubo di media pressione e raccordi a innesto rapido. Utilizzabile con le maschere in sovrappressione C607 SP/A e SFERA SP/A, da ordinare separatamente. La presa ausiliaria (su richiesta) consente l'uso di piccoli utensili. Conforme alla Norma 14593-1.

Respiratori ad adduzione d’aria compressa non autonomi

                                             CARRELLATO SEKUR CAR DIABLO 8000/2

                                                                      

Il Sistema Carrellato Sekur Car Diablo 8000/2 è un apparecchio di protezione delle vie respiratorie isolante e ad adduzione di aria compressa atto a fornire aria respirabile all’utilizzatore durante attività lavorative in ambienti dove non sia garantita la qualità dell’aria respirabile. Questi tipi di respiratori sono ideali per la protezione in spazi confinati in quanto sono facilmente trasportabili in prossimità dell’ingresso e permettono poi di entrare liberi dal peso dell’autorespiratore. Sekur Car Diablo 8000/2 è alimentato da due bombole ad aria compressa in acciaio da 18 lt. a 220 bar DIN (autonomia per un operatore: circa tre ore e mezza), ma può alloggiare anche una bombola da 40 lt. a 200 bar in alternativa ad una delle due da 18 lt (autonomia per un operatore: circa cinque ore) oppure 2 bombole in acciaio da6 litrio in composito da 6,8 o9 litri.

Le bombole e la parte pneumatica, costituita dagli elementi per la riduzione della pressione, sono alloggiati su un carrello metallico munito di ruote e comprensivo di: cassetta metallica contenente una maschera SFERA SP/A per sovrappressione e un erogatore E400; aspo avvolgitubo girevole con50 m. di tubo in gomma resistente ad oli, solventi e antischiacciamento, innesto rapido per seconda utenza. Sekur Car Diablo 8000/2 è anche disponibile con maschera C607 e seconda maschera (di entrambi i modelli) e secondo erogatore. Conforme alla Norma EN 14593-1.

Dispositivi di fuga

SEKUR  NAVY MASK

                                                                      

E' un dispositivo di fuga isolante dotato di maschera a pieno facciale ed erogatore ed è classificato sulla base di una durata nominale di 15 minuti. E' rispondente alla norma EN 402. E' inoltre conforme alla Direttiva DPI 89/686/CEE e successive modifiche, alla Direttiva MED 96/98/CE e alla Direttiva PED 97/23/CE. La riduzione di pressione si compie nel circuito pneumatico grazie alla presenza di due elementi: il riduttore di pressione, e l'erogatore. Il riduttore di pressione è incorporato nella valvola della bombola, tale soluzione presenta notevoli vantaggi in termini di semplicità e di leggerezza.

Si può utilizzare come dispositivo di fuga oppure dispositivo di back up mediante valvola di commutazione automatica (SWOV) da sistema Airline tipo AP/A. Il dispositivo interviene automaticamente se si interrompe l'alimentazione dalla rete o se la sua pressione si abbassa a valori insufficienti a supportarela respirazione. Lasua attivazione è segnalata da un avvisatore acustico che emette un suono ad oltre 90 dB. La valvola è conforme alla norma UNI EN 14593-1.

Respiratori autonomi ad adduzione d’aria compressa

AUTORESPIRATORI



Gli autorespiratori ad aria compressa sono dispositivi isolanti autonomi che proteggono l’utilizzatore in tutte le circostanze in cui ci sia o ci possa essere un’atmosfera non respirabile. All’interno di spazi confinati gli autorespiratori standard potrebbero limitare il comfort dell’operatore considerati peso e dimensioni degli stessi. E’ per questo che dovrebbero preferibilmente essere impiegati dall’assistente esterno in caso di emergenza o come autorespiratori di Back Up in applicazioni particolarmente pericolose. Tra i modelli disponibili:

DIABLO INDUSTRIAL

L’autorespiratore Diablo Industrial è certificato UNI EN 137 e MED (per uso navale).  Disponibile sia in versione Tipo 1 e Tipo 2. Quest’ultimo, su richiesta, può essere fornito nella versione certificata ATEX per atmosfere potenzialmente esplosive. Conforme alla Direttiva ATEX 94/9/CE.

A questo autorespiratore, nella versione secondo operatore, è possibile collegare un kit semimaschera di emergenza, che permette di portare soccorso ad una persona sprovvista di autorespiratore.

AUTORESPIRATORI DI EMERGENZA

Linea di autorespiratori di emergenza appositamente progettati per operazioni di emergenza nelle quali la rapidità di intervento è un requisito essenziale. Conformi alla Norma Europea EN 137. Prodotti consigliati per interventi in spazi confinati (D.P.R. 177/2011).

DIABLO PI

Autorespiratore con sacca per interventi rapidi in spazi ristretti, bardatura di sostegno in filato sintetico, autoestinguente, con fibbie di aggancio e di regolazione per un rapido indossamento, adattabile ad ogni taglia.

Sacca in tessuto ignifugo, riflettente, per il contenimento della bombola e della maschera (quando non indossata) pronta per l'uso, munita di striscia catarifrangente.

Bombola in acciaio da 3 litri a 200 bar con attacco DIN



DIABLO PIZ

Autorespiratore con zaino compatto per interventi rapidi in spazi ristretti, bardatura di sostegno in filato sintetico, autoestinguente, con fibbie di aggancio e di regolazione per un rapido indossamento, adattabile ad ogni taglia, zaino anatomico, in materiale plastico autoestinguente, che permette di distribuire uniformemente il peso della bombola. Quest’ultima è in acciaio da3 litria 200 bar con attacco DIN.

Il Diablo Piz è disponibile, su richiesta, nella versione certificata Atex per atmosfere potenzialmente esplosive. Conforme alla Direttiva Atex 94/9/CE.

STRUMENTI DI RILEVAZIONE GAS  



GAS ALERT MAX XT II

 GasAlertMax XT II, può controllare in modo affidabile e sicuro fino a quattro gas pericolosi (H2S, CO, O2, LEL) e abbina un semplice funzionamento con comando ad un solo pulsante con una pompa di campionamento integrata. Ideale per la rilevazione preventiva ed il successivo monitoraggio dell’ambiente confinato. Compatto, leggero e resistente all'acqua, il GasAlertMax XT II attiva allarmi visivi, acustici e a vibrazione in condizioni di allarme BASSO, ALTO, TWA o STEL con set point di allarme per tutti i sensori definibili dall'utente. Opzioni regolabili attraverso un software di programmazione, rendono il rivelatore a prova di manomissioni e permettono, in maniera semplice e veloce, di personalizzare lo strumento rendendolo adatto ad una vasta gamma di applicazioni. La pompa integrata rende semplici l'accesso a spazi confinati ed il campionamento a distanza. Il test automatico di integrità dei sensori, stato della batteria, integrità dei circuiti ed allarmi acustici/visivi all'avvio garantisce un impiego sicuro dello strumento. La semplice rimozione della copertura anteriore dei sensori rende possibile l'impiego del rivelatore in modalità a diffusione. Dotato di funzioni standard di registrazione dei dati e degli eventi, il GasAlertMax XT II è provvisto di batterie ricaricabili ed è compatibile con la stazione di controllo e taratura automatica MicroDock II. Datalogger standard




GAS ALERT MICRO 5

ll GasAlertMicro5 è un rilevatore multigas DUREVOLE disponibile in diverse configurazioni fino ad un massimo di 5 sostanze tossiche. Ideale per la rilevazione preventiva ed il successivo monitoraggio dell’ambiente confinato. Datalogger standard. Completamente personalizzabile per adattarsi a qualsiasi applicazione. Quattro barre di allarme luminose ad ampia visibilità. Allarme acustico a 95 db. Tasti sporgenti, facili da usare anche con i guanti. Ampio display di facile lettura. Passa rapidamente dalla modalità diffusione alla pompa optional integrata sul campo. Resistente all'acqua. Alimentazione a batterie alcaline o ricaricabili. Custodia antiurto integrale.

Il Micro 5 è disponibile nella  versione PID con il sensore PID per la rilevazione dei VOCs (sostanze chimiche organiche volatili) e nella versione IR con cella elettrochimica a infrarossi (IR) per la rilevazione di CO2 (biossido di carbonio).

 
Elenco News

Isa Informa Febbraio 2019

DIADORA MASS DAMPER


 

Isa Informa Aprile 2016

NUOVO DECRETO NAUTICO OTTOBRE 2015
NAUTIBAG SACCA Tab. D  -D.L. art.1 01/10/2015

Isa Informa Febbraio 2016

                                                                                                              

       

INDUMENTI ANTISTATICO-IGNIFUGO-ANTIACIDO-ARCO ELETTRICO

EN 1149/5 - Antistatico EN 11612 - Antifiamma EN 13034 - Protezione chimica EN 11611 - saldatura

Isa informa Settembre 2015


CLEAN SPACE 2




Isa informa Marzo 2015


*** UNI EN 144-2:2000 ***

 Attacco filettato DIN (attacco Europa) e non più attacco denominato "Italia"

Isa Informa Luglio 2014

** PORTA-GANTRY SEKURALT **

Isa informa Giugno 2014

* * * PUNTALI DI PROTEZIONE * * *

Isa Informa Marzo 2014

***** MAN DOWN - UOMO A TERRA *****     

Isa informa Maggio 2013 - stoccaggio e contenimento

...UNA SOLUZIONE PER OGNI SITUAZIONE...

Isa informa Maggio 2013

LIQUIDO BIODEGRADABILE - ABBATTITORE BIOLOGICO DI ODORI - ECO ASFALTO
              TRE PRODOTTI
INNOVATIVI, UTILI, ECOLOGICI

  

Isa informa Marzo 2013

DIADORA, LA CALZATURA CHE RESPIRA!!!!!

Isa informa Gennaio 2013

ISO 7010 Nuova normativa sulla segnaletica di sicurezza

Buon Natale

Buon Natale e Felici Feste

Isa informa Giugno 2012 - "sottovuoto - sottocosto"


SOTTOVUOTO?...SOTTOCOSTO!!!!
          

Isa informa Giugno 2012

CAMPIONI IN SICUREZZA

 

Isa informa Maggio 2012

LAVORI IN SPAZI CONFINATI
Il D.P.R. 14 settembre 2011, n. 177, reca il "Regolamento per la qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi operanti in ambienti sospetti di inquinamento o confinanti, a norma dell'articolo 6, comma 8, lettera g), del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81. (11G0219)(GU n. 260 del 8-11-2011)".........